I Tre Argomenti Proibiti del Tuo Blog Aziendale

Argomenti Proibiti di Un Blog

Ci sono tre argomenti proibiti di cui non si vuole assolutamente parlare nel blog della propria azienda. Peccato però che siano i tre argomenti più ricercati sui motori di ricerca prima di un acquisto e quindi anche quelli che portano più traffico.

Tre-Argomenti-Proibiti-del-Blog-Aziendale

Photo Courtesy of ©Flickr.com/helmuthess via photopin cc

Una delle domande che mi sento fare di più, quando propongo ai clienti di considerare l’utilizzo di un blog aziendale come strategia di marketing per attirare visitatori verso il proprio sito e quindi verso la propria azienda, è:

“Di quali argomenti devo parlare sul mio blog aziendale?”

Nonostante ormai l’abbia già sentita decine di volte, rimango sempre un po’ spiazzato da questa domanda, perché mi conferma come la stragrande maggioranza dei piccoli imprenditori, almeno quelli della mia zona, non abbiano ancora colto a pieno le potenzialità di internet e di Google in particolare.

O meglio, ne hanno capito le potenzialità quando devono acquistare qualcosa, ma faticano a farlo quando si tratta di vendere.

Allora, anziché dare loro una risposta, li sottopongo ad un piccolo giochino. Apro la pagina di Google e dico:

“Pensa ad una cosa di cui hai bisogno e che vorresti comprare. Quali domande scrivi su Google per avere tutte le informazioni che ti consentono di effettuare l’acquisto migliore?”

I Tre Argomenti Proibiti

Non è più una sorpresa constatare che più o meno la ricerca si riduce a tre quesiti:

  • Quanto costa il prodotto X?
  • Quali sono le differenze tra il prodotto X e il prodotto Y?
  • Possibili problemi del prodotto X?

Ecco fatto. Niente di più facile. Questi sono i tre argomenti di cui devi parlare in modo dettagliato nel tuo blog aziendale se vuoi ottenere più visite e quindi più vendite.

So già a cosa stai pensando.

Non posso parlare di prezzi perché nel mio prodotto (o servizio) ci sono troppe variabili, diverse versioni e poi ogni cliente è una storia a se“.

Oppure

Fare una confronto tra il mio prodotto e quelli della concorrenza non è possibile. Sono completamente diversi (o praticamente uguali), e poi ogni prodotto è un prodotto a se“.

E infine

Non ho mai avuto una lamentela. Nessun tipo di problema. E poi se c’è un problema mica vado a mettere la pulce nell’orecchio del cliente“.

Ho azzeccato? Se non l’ho fatto sono sicuro di esserci andato vicino. Sai perché? Perché è quello che mi dicono tutti. Tutti mi rispondono sempre con le stesse obiezioni.

Allora non ho capito una cosa.

Come mai quando si tratta di acquistare i prodotti e servizi degli altri, queste domande sono più che legittime, mentre quando si parla dei tuoi prodotti o servizi, le stesse domande si trasformano nei tre argomenti proibiti di cui non si può assolutamente parlare?

Pensaci.

Se riuscirai a liberarti da questi tabù, i risultati che otterrai dal tuo sito o blog saranno stupefacenti:

  • Google ti premierà inserendo il tuo blog in cima ai risultati di ricerca, perché troverà nelle tue pagine gli argomenti che la gente cerca.
  • I visitatori del tuo sito si tratterranno di più sulle tue pagine perché troveranno le informazioni che stavano cercando senza dover fare zapping da un sito ad un altro.
  • Ti apprezzeranno perché hai il coraggio di confrontare i tuoi prodotti con quelli della concorrenza senza alcun timore.
  • Inoltre si fideranno di te perché hai l’onestà di ammettere eventuali errori o difetti di quello che proponi, ma hai anche la preparazione e le giuste soluzioni per rimediarvi.

Hai visto come i tre argomenti proibiti del tuo blog possono diventare invece i punti di forza della tua strategia di marketing? Cosa aspetti allora ad iniziare a scrivere?

Quali altri argomenti sono un tabù per il tuo blog aziendale? Sei sicuro che non si possano trasformare in punti di forza? Scrivimelo nei commenti. Ahiò!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.