TdS #4 – PicMonkey


Uno degli strumenti che non può mancare nella cassetta degli attrezzi di chi si occupa di social media è il software di foto ritocco. Nel trucco di questa settimana ti parlo di PicMonkey un servizio di foto editing online, gratuito e facile da usare.

PickMonkey-software gratuito foto ritocco

Se hai un blog, ti occupi di social media o hai intenzione di farlo saprai che una delle risorse di cui non puoi fare a meno sono le immagini.

Anche il migliore dei tuoi articoli sarebbe poco attraente senza una bella foto che ne anticipa il contenuto.

Cosa mi dici poi di un post su Facebook o Google+ con solo testo? Senza parlare poi di Pinterest o Instagram che hanno fatto delle immagini la loro raison d’être.

E’ provato. Una bella foto migliora l’engagement, cioé il coinvolgimento da parte dei lettori e aumenta la condivisione dei contenuti in tutti i social networks.

Ecco perché tra i tuoi attrezzi del mestiere non possono mancare una bella raccolta di immagini e un software di foto ritocco per modificarle secondo le tue necessità.

Per quanto riguarda le raccolte di immagini, il massimo sarebbe poter attingere a quelle di siti come ShutterStock e iStockphoto. Non tutti però possono permettersene i costi.

L’alternativa è utilizzare immagini con licenza Creative Commons, da ricercare su siti come Flickr, magari utilizzando servizi come Photopin o Compfight, oppure crearsi una propria galleria di immagini o siti da cui attingere. Questa soluzione è sicuramente più economica ma richiede molto tempo per la ricerca e la cernita dei siti migliori.

Se vuoi puoi iniziare dando uno sguardo alla ricchissima raccolta creata da Riccardo Esposito nel suo blog MySocialWeb.it. Grazie Riccardo!

Adesso che hai trovato le foto ti serve il software di foto ritocco.

La soluzione più professionale è sicuramente Photoshop, il software di photo editing per eccellenza.

Purtroppo però Photoshop ha due difetti:

  • il costo. Non tutti sono disposti o possono permettersi di spendere tanto, anche se adesso è stata introdotta la versione con canone mensile di 12,29 euro/mese.
  • difficoltà di utilizzo. Diciamo che Photoshop non è proprio di facile apprendimento. Acquisire anche una minima padronanza dello strumento richiede molto tempo e pazienza.

L’alternativa a Photoshop potrebbe essere Gimp, un software di foto ritocco open source e quindi gratuito, che niente ha da invidiare al suo collega a pagamento.

Purtroppo però anche Gimp richiede un bel po’ di tempo per essere utilizzato al massimo.

Devo dire però che queste due soluzioni sono rivolte più a lavori di grafica professionale che alla creazione di immagini da utilizzare sui social media.

Quello che serve ad un content manager è un software semplice, che consenta di modificare le foto, ritagliarle, applicare facilmente filtri o testo, senza dover leggere manuali di istruzioni o frequentare corsi di formazione ad hoc.

Ed è proprio su queste caratteristiche che hanno puntato gli sviluppatori di PicMonkey.

PicMonkey – la soluzione di foto editing online gratuita e facile da usare.

PicMonkey è un servizio di foto ritocco online creato nel 2012 da due ex ingegneri di Google. Esistono due versioni. Una Freemium, quindi gratis ma con funzionalità limitate e la presenza di banner pubblicitari e una a pagamento chiamata Royale che offre tutte le funzionalità senza banner pubblicitari dietro il pagamento di un canone mensile o annuale.

Ti dico però subito, che la versione gratuita è più che sufficiente per le esigenze di un blogger o di un social media manager.

Cosa puoi fare con PicMonkey

Per utilizzare PicMonkey basta andare sul sito PicMonkey.com. Non è necessario registrarsi. Tutto ciò che devi fare è cliccare su una delle opzioni presenti in alto al centro.

Il menù di PicMonkey

Cliccando su Edit potrai modificare le tue foto importandole direttamente dal tuo computer, oppure dal tuo account Dropbox, Facebook o Flickr. Nel menù a sinistra della videata potrai scegliere le varie opzioni tra cui Crop (ritaglia), Canvas Color (colore del contenitore), Rotate (ruota), Exposure (esposizione), Colors (colori), Sharpen (contrasto), Resize (ridimensiona).

Editor principale di PicMonkey

Già con questi comandi hai a disposizione tutto ciò che ti serve per modificare le tue foto e salvarle sul computer.

Ma PicMonkey è molto di più.

Cliccando sulla bacchetta magica a sinistra del menù si aprirà la sezione dedicata ai filtri. Ce ne sono tantissimi. Devi solo provarli e trovare quello che più si adatta alle tue esigenze. Alcuni sono disponibili solo per gli utenti Premium. Il filtro viene applicato ma sulla foto appare il logo con la scimmietta di Pickmonkey.

Cliccando invece sul rossetto sempre a sinistra, si apriranno i comandi dedicati al foto ritocco facciale. Anche qui troverai filtri disponibili gratuitamente e altri solo per gli utenti che hanno sottoscritto Royale.

Per aggiungere del testo alle tue foto basta cliccare invece sul simbolo Tt del menù.

Cliccando sugli altri comandi potrai aggiungere disegni, cornicitextures e temi.

Per salvare il tuo lavoro basta cliccare sul comando Save nel menù al centro.

Non te l’ho detto prima ma come potrai notare i comandi e l’interfaccia sono in lingua inglese. Sono però talmente intuitivi che non hanno bisogno di alcuna traduzione.

Non dico altro. Non mi resta che augurarti buon divertimento.

E tu? Quali software utilizzi per modificare le tue immagini? Vuoi suggerirne qualcuno? Fallo nei commenti.


3 risposte a “TdS #4 – PicMonkey”

    • Figurati. Il tuo blog è un punto di riferimento per me e una risorsa per tutti quelli che vogliono fare blogging in Italia.
      Inoltre sono io che devo ringraziarti per avermi regalato l’emozione del primo commento sul mio blog.
      Mi porterai sicuramente fortuna. 🙂

    • Figurati. Il tuo blog è un punto di riferimento per me e una risorsa per tutti quelli che vogliono fare blogging in Italia.
      Inoltre sono io che devo ringraziarti per avermi regalato l’emozione del primo commento sul mio blog.
      Mi porterai sicuramente fortuna. 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.