Sei sicuro che i tuoi obiettivi siano intelligenti?


Il mese di gennaio è quasi finito. Come stanno andando i tuoi propositi di inizio anno? Hai iniziato a metterne in pratica qualcuno? No? Sai allora, che forse i tuoi obiettivi non sono abbastanza intelligenti?

SMART Goals - Obiettivi intelligenti

Anche quest’anno, come anche l’anno scorso e l’anno prima, hai detto a te stesso:

  • quest’anno voglio dimagrire
  • quest’anno voglio fare più sport
  • quest’anno voglio leggere più libri
  • quest’anno voglio dare più esami
  • quest’anno voglio aumentare il fatturato della mia azienda
  • quest’anno voglio avere più clienti.

Se sei arrivato ad oggi ed ancora non hai fatto niente per realizzare qualcuno di questi obiettivi le probabilità di riuscirci entro fine anno sono molto basse. Lo dicono le statistiche.

Infatti più il tempo passa senza agire, più la convinzione che era il fondamento dei tuoi propositi svanisce, e tu ti ritrovi a vivere un anno uguale a tutti gli altri.

Vuoi sapere il motivo? I tuoi non sono obiettivi intelligenti.

No, non voglio dire che quello che ti sei preposto di fare sia poco saggio.

Voler dimagrire è intelligente, fare più sport è intelligente, leggere più libri lo è ancor di più.

Solo che detti così i tuoi obiettivi non sono abbastanza S.M.A.R.T.

Cosa sono gli obiettivi intelligenti.

Hai mai sentito parlare di SMART goals? Obiettivi intelligenti appunto? No?

SMART, a parte voler significare intelligente, è anche un acronimo utilizzato dagli inglesi per indicare un metodo di pianificazione degli obiettivi.

Perché venga realizzato il tuo obiettivo deve essere S.M.A.R.T. e cioè:

S – Specific

M – Mesurable

A – Achievable

R – Realistic

T – Time bound

Nel fissare i tuoi obiettivi devi quindi assicurarti che siano:

Specific (Specifico) – Voglio dimagrire è un obiettivo troppo generico così come voglio aumentare il mio fatturato o fare più sport. Il tuo obiettivo dev’essere ben dettagliato, specifico appunto, per non finire nel dimenticatoio della nostra mente.

Mesurable (Misurabile) – Ogni obiettivo deve avere un criterio che consenta di misurare i progressi verso il suo raggiungimento. Dire voglio dimagrire non va bene. Dire invece voglio perdere 2 kg è un obiettivo misurabile. Voglio aumentare il mio fatturato del 10%, oppure di 100.000 euro è misurabile.

Achievable (Raggiungibile) – Ogni obiettivo deve essere raggiungibile e attivabile. Per questo deve contenere l’azione da compiere per poter essere raggiunto, un verbo come dimagrire 5 kg, leggere 10 libri, bere 2 litri di acqua al giorno.

Realistic (Realistico) – E’ inutile fissare un obiettivo che non sia realisticamente raggiungibile.

Se io dicessi voglio diventare un calciatore professionista è chiaro che si tratta di un obiettivo poco realistico visto che ho 40 anni e non ho più toccato un pallone da 20. Se dicessi invece voglio fare 1000 palleggi è un obiettivo sempre arduo ma realisticamente raggiungibile.

Naturalmente fissare obiettivi realistici non significa non osare e soprattutto non sognare.

Le più grandi imprese della storia sono state raggiunte proprio mettendo il proprio obiettivo al di fuori della così detta comfort zone, quella all’interno della quale agiamo tutti i giorni e ci troviamo a nostro agio. Pensa un po’ all’uomo sulla luna. Quando gli americani hanno deciso di voler sbarcare sulla luna hanno fissato un obiettivo specifico, misurabile, azionabile e per quanto per quel momento storico potesse sembrare un’utopia o poco raggiungibile era realistico.

Time bound (Temporizzato) – Un obiettivo che si rispetti deve avere una scadenza affinché questo non si estenda all’infinito.

Voglio leggere 10 libri è si un obiettivo specifico, misurabile, azionabile e realistico ma non dice entro quanto tempo li voglio leggere. Entro un anno? Entro tutta la mia vita?

Fissa sempre una scadenza e scrivila sul tuo calendario in modo che sia sempre davanti ai tuoi occhi. Fai in modo inoltre che la scadenza non sia troppo lontana. Se il tuo progetto richiede molto tempo suddividilo in due o tre step intermedi così da fissare dei traguardi parziali.

Ok. Adesso sai come rendere intelligenti i tuoi obiettivi.

Non pensare però che basta riformulare i tuoi propositi di inizio anno secondo il criterio degli SMART goals perché questi si realizzino.

Fissare obiettivi intelligenti non basta, bisogna agire!

Il vero segreto per raggiungere i tuoi obiettivi è iniziare.

Fare quella prima azione che ti consente di dire che la tua gara è partita. Non devi aspettare a domani. Il segreto è iniziare subito. Ora.

Se il tuo obiettivo era dimagrire 10 kg entro il 31/12 inizia ora. Butta nel cestino quello snack che stavi sgranocchiando. Apri la tua dispensa e inizia a far fuori (nel senso di regalare, non di mangiare) tutti i prodotti che sono nemici del tuo obiettivo (patatine, nutella, caramelle, etc). Avrai fatto due buone azioni, una verso di te e una verso qualcun altro.

Se il tuo obiettivo era aumentare il fatturato inizia ora a chiamare un tuo vecchio cliente per vedere se ha bisogno di qualcosa. Riprendi quel preventivo che stavi preparando e hai lasciato senza finire. Sistema la merce negli scaffali in modo che sia ben posizionata e che i tuoi clienti la notino.

Fallo adesso. Non più tardi. O domani.

Adesso!

Io l’ho fatto ed i risultati sono stati impressionanti.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.